Bologna – Parigi in auto

Quasi 1.100 km, una distanza piuttosto impegnativa, senza considerare che l’auto a Parigi è inutile se non un intralcio, aggiungiamo poi il costo del carburante e dell’autostrada (soprattutto in Italia) e il viaggio diventa piuttosto costoso, quindi bisogna fare bene i conti. Per quanto ci riguarda abbiamo spezzato in due (come spesso facciamo sulle lunghe distanze) sia il viaggio di andata che di ritorno, approfittando per fermarci in Alsazia, incantevole durante il periodo natalizio, ma di questa zona scriverò più dettagliatamente in un’altra occasione. Avere la possibilità di spostarsi in auto dà però maggiore libertà e consente, come abbiamo fatto noi, di soggiornare un po’ più lontano dal parco, risparmiando così sull’alloggio.

Il classico dei classici: la foto con la Tour Eiffel

La nostra sistemazione

Essenziale, quando si parla di periodi così affollati, è giocare d’anticipo. Per capodanno non esiste il “Last Minute”, aspettare significa soltanto pagare di più, trovare posti scomodi o non trovarne affatto. Come dicevo precedentemente avere l’auto ci ha permesso di scegliere un hotel un po’ più distante dal parco (i prezzi di quelli “ufficiali” erano al di fuori della nostra portata): il Best Western Grand Parc. Non ci recavamo direttamente a Disneyland con l’auto (avremmo dovuto pagare il parcheggio e ci sarebbe stato traffico), ma alla stazione “Val d’Europe” nei pressi dell’omonimo centro commerciale, lì parcheggiavamo (gratuitamente) e prendevamo il treno scendendo alla stazione successiva, Marne-la-Vallée (a poco meno di due euro a biglietto se si fa il carnet da 10).

La stazione di Marne-La-Vallée

La magia di Disneyland durante le feste

Al parco ci ero già stata, in estate, ma Disneyland durante le feste natalizie è letteralmente magico. Gli stupendi addobbi, la nevicata in Main Street U.S.A., la musica e le parate in costume, rendono il tutto ancor più fiabesco. Se poi siete amanti degli addobbi a tema, negli store del parco ci sono splendide decorazioni che si trovano solo lì, rinforzate il portafoglio però, meravigliose, ma costose. Il magico Natale Disney parte dai primi giorni di novembre fino al 7 gennaio, pertanto, andando a capodanno, si è ancora nel pieno dei festeggiamenti e si può respirare ancora la zuccherosa aria natalizia.

Un momento della parata natalizia

Come abbiamo “tirato” la mezzanotte

Trascorrere un’intera giornata tra Disneyland e Walt Disney Studios, restando fino a mezzanotte, è piuttosto impegnativo, almeno per due slow travellers come noi… arrivati alle 20.00 eravamo stanchi, infreddoliti ed affamati e di posto per mangiare, nemmeno nel più misero fast food, non c’era traccia. L’intenzione era quella di rientrare in albergo e riposare un po’, ma vista la valanga di gente che stava arrivando temevamo di avere difficoltà a tornare così, girovagando per il Disney Village, ci è venuta l’ispirazione di infilarci al cinema; in questo modo abbiamo passato un paio d’ore seduti, al caldo e con qualcosa da mettere sotto i denti gustandoci un (bel) film in IMAX anche se in lingua originale.

Non sarà stato un capolavoro, ma ci ha permesso di tirare mezzanotte seduti e al caldo

Il capodanno al parco

Il biglietto di ingresso al parco Disneyland NON COMPRENDE la festa di capodanno che si svolge dalle 20.30 del 31 dicembre alle 2.00 del 1 gennaio, per di più, chi ha il solo biglietto giornaliero deve uscire prima dell’orario consueto. In questo il sito ufficiale non è molto chiaro indicando per il 31 dicembre un orario di apertura dalle 9.00 all’1.00 portando erroneamente a pensare che si possa restare fin dopo la mezzanotte. Per festeggiare senza sovrapprezzi c’è il Walt Disney Studios (che comunque prevede un biglietto a parte, ma di solito si acquista assieme a quello di Disneyland), con animazione dal vivo e fuochi artificiali, non sarà la stessa cosa che farlo davanti al castello della Bella Addormentata, ma è una valida alternativa, anche perché prima di uscire da Disneyland, attorno alle 18:30 si può assistere alla bellissima proiezione di luci e suoni sul castello.

Il capodanno al Walt Disney Studios

A pranzo chez Remy

Il primo giorno dell’anno ci siamo voluti fare un regalo e abbiamo pranzato al Bistrot Chez Remy, ho prenotato la mattina del giorno prima riuscendo ad accaparrarmi gli ultimi posti disponibili. Non è certo un ristorante economico e non si esce pieni da scoppiare, ma la qualità del cibo è ottima e l’ambientazione divertentissima, sembra proprio di trovarsi nel mondo del piccolo topolino, con piante e stoviglie giganti, tutto estremamente colorato come dentro ad un cartone animato. Almeno ci siamo rifatti della mancata cena della sera prima e abbiamo iniziato l’anno con un pranzo come si deve.

L’interno del Bistrot Chez Remy

Visitare Parigi

Vuoi andare a Disneyland senza visitare Parigi? Per quanto ci riguarda abbiamo preferito “spezzare” il soggiorno in due, trascorrendo un paio di notti in città e altrettante vicino al parco. Il viaggio in treno fino in città porta via quasi un’ora e costa una decina di euro a persona andata e ritorno perciò, se si vogliono dedicare alla città almeno due giornate, diventa piuttosto impegnativo. Piccolo inconveniente: la città in questo periodo dell’anno è impraticabile, sono rimasta letteralmente sconvolta dalla folla sulla gradinata del Sacro Cuore e a Montmartre si faceva fatica a camminare, sono stata a Parigi varie volte, ma non ho mai trovato una bolgia simile, tutto questo toglie smalto alla bellezza di una città che secondo me va vissuta con un po’ più di solitudine, ma questa è una mia opinione personale.

Giusto due persone sulla scalinata del Sacro Cuore…

In conclusione

Concludendo, vale la pena trascorrere il capodanno a Disneyland Paris? La mia risposta è “nì”. Considerato che le decorazioni ci sono per due mesi, andare prima, potendo, consente sicuramente di risparmiare e di godersi il parco e la città di Parigi con meno gente. Per contro, psicologicamente, iniziare il nuovo anno in un luogo così magico ha indubbiamente il suo perché. A voi la scelta, spero che in queste righe abbiate trovato sufficienti informazioni per trascorrere, se avrete intenzione di farlo, il vostro capodanno a Disneyland Paris!

Ciao Disneyland Paris

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *